Sentiero: Alle pendici del Monte Vaccareggio

descrizione del percorso: 

Dal centro di Dossena, seguendo prima le indicazioniper “Le Colle, Paglio” e raggiunta, dopo circa 800 metri di strada, la frazione Le Colle, si continua per poco più di un chilometro fino ad un bivio; qui si prende a destra e si prosegue su strada asfaltata per due chilometri e su sterrato per 300 metri. Si raggiunge il piazzale di una ex azienda agricola, dove sorge un grande silos dipinto con colore verde le cui pareti sono attrezzate come palestra di arrampicata. Si può parcheggiare nel piazzale, punto di partenza dell’escursione. Seguendo la strada sterrata che sale con moderata pendenza attraverso i pascoli, si raggiungono le “cascine vecchie”, un gruppo di fabbricati agricoli posti dove la strada ha termine (1240 m; 20’ dal silos). Di fronte, verso Nord, si eleva il monte Vaccareggio (1474 m). Sul ripido versante meridionale sono ben visibili le discariche delle miniere dalle quali si estraevano calamina, galena, fluorite. Conosciute fin dall’antichità, esse furono definitivamente abbandonate all’inizio del 1900. Sondaggi eseguiti nel 1740, motivati da una supposta esistenza di giacimenti auriferi, non diedero alcun risultato. Un sentiero, poco evidente quando l’erba è alta, risale l’ampia dorsale che va in direzione del monte Vaccareggio e poi, non più in salita ma pianeggiante, continua attraverso i prati fino alla base del monte dove, prestando attenzione si possono osservare da vicino scavi, imbocchi, discariche: i resti delle antiche miniere. Per la sosta, anche per il picnic, i prati circostanti sono posti sicuri e tranquilli (1300 m circa; 40’ dal silos).

 

 

 

 

48

Ca’ San Marco è la storica casa cantoniera

costruita poco sotto il Passo di San Marco dal

quale transitava la cinquecentesca Strada

Priula. Progettata dal Rettore Alvise Priuli, Podestà di

Bergamo, e costruita tra il 1592 e il 1593, la Priula

collegava la Repubblica Veneta alla Valtellina. Oltre

alla importanza economica per i traffici commerciali

che si svolgevano con i Grigioni e i Paesi del Nord

dell’Europa, rivestiva una notevole importanza strategica,

politica e militare, perché si sviluppava interamente

sul territorio controllato dalla Serenissima. La

strada era

accesso stradale: 
Da Bergamo: strada della Valle Brembana, Dossena. Km 33
tempo di percorrenza: 
1 h 20’ (a/r).
località di inizio escursione: 
Piazzale del silos verde (1140 m circa).
dislivello: 
100 m circa.
difficolta: 
Percorso idoneo per disabili con problemi di deambulazione. Mulattiere o sentieri comodi, dislivelli poco elevati e tempi di percorrenza contenuti.
periodo_consigliato: 
Da Aprile a Ottobre.
acqua sul percorso: 
No
punto di ristoro: 
No