Sentiero: Dal Colle di Valcava al monte Linzone

descrizione del percorso: 

La sommità del monte Linzone, uno dei rilievi del sistema montuoso dell’Albenza, vista da Sud, appare come un tondeggiante cupolone che,
verso Est, scende fino alla lunga cresta sovrastante il sentiero che parte dalla Roncola San Bernardo. A Nord-Ovest digrada con un susseguirsi di dossi e avvallamenti fino al Colle di Valcava; il percorso dal colle segue, per lo più, il crinale spartiacque fra la valle San Martino e la valle Imagna.
L’escursione inizia nei pressi di un ripetitore TV, su una sterrata che, dopo un breve tratto, si deve lasciare per prendere, a sinistra, il sentiero un poco accidentato (segnavia C.A.I. 571) che risale una valletta ed un largo pendio fino a raggiungere le recinzioni dei ripetitori. Arrivati ad un piccolo colle erboso, si lascia alle spalle l’ultimo ripetitore e, senza perdere quota, si continua a sinistra per superare un breve dirupo e attraversare, con un poco di attenzione, un passaggio tra roccette e arbusti; superato il passaggio e risalito senza difficoltà un altro pendio, si arriva sul panoramico crinale del Prato della Costa (1418 m).
Ora, su terreno aperto e con la croce del monte Linzone in vista, si cammina tranquillamente verso la cima (1392 m; un’ora dalla partenza). Vicino alla croce è posta, a cura della Sottosezione C.A.I. di Ponte San Pietro, una tavola d’orientamento. Sulla sommità il panorama si allarga a 360 gradi sulle Orobie, sul gruppo del Monte Rosa e le più lontane cime delle Alpi. Nelle giornate limpide, a Sud, oltre la pianura Padana, si profilano gli Appennini e, verso Sud-Ovest, è visibile anche il Monviso.

Non è altrettanto bella la vista sui vasti terrazzamenti delle vicine cave. Dopo una meritata sosta si scende sul versante opposto fino al colle dove si trova la chiesetta della Sacra Famiglia e il vicino agriturismo “Al Colle” (1250 m).
Variante per il ritorno: dalla chiesetta si può seguire il sentiero pianeggiante sulle pendici meridionali del Linzone; superato un cascinale diroccato, si continua fino ad un avvallamento prativo dove si incontrano due baite. Lasciato a sinistra il sentiero che scende nella faggeta, si sale verso il crinale e, nei pressi di una baita, si prende il sentierino che passa tra i faggi; dopo un breve tratto, usciti dal bosco, occorre risalire il pendio fino al piccolo colle dove si ritrova il sentiero 571, percorrendo il quale si ritorna, accompagnati dalle antenne, al Colle di Valcava.

accesso stradale: 
Da Bergamo: Almenno S. Bartolomeo (Valle Imagna), Roncola S. Bernardo, Costa Imagna, Colle di Valcava. Km 37
tempo di percorrenza: 
2h 30’ (a/r)
località di inizio escursione: 
Colle di Valcava (1340 m).
dislivello: 
Circa 100 m
difficolta: 
Percorso idoneo per disabili senza particolari problemi di deambulazione. Sentieri anche più ripidi, a volte sconnessi e tempi di percorrenza più lunghi.
periodo_consigliato: 
Tutto l’anno in assenza di neve.
acqua sul percorso: 
No
punto di ristoro: 
Agriturismo “Al Colle”; aperto su prenotazione
informazioni: 
Parrocchia di Roncola San Bernardo Tel. 035-645532; Mons. Daniele Rota Tel. 035-247491