Sentiero: Dalla Forcella Alta al passo del Pertüs

descrizione del percorso: 

L'escursione si sviluppa prevalentemente sul versante occidentale del crinale spartiacque che divide la valle S. Martino dalla Valle
Imagna. Il percorso porta al grande complesso dell’ex convento da anni abbandonato e, a pochi minu- ti da questo, raggiunge il passo del Pertüs a quota 1131 metri.
Pertüs è un toponimo dialettale che si può tradurre con il termine “pertugio”, cioè luogo estremamente angusto, stretto, come lo è il piccolo colle alle pendici del monte L’Ocone, dove passa il sentiero che porta verso il Resegone.
Dalla Forcella Alta si prende la strada sterrata che, partendo dal laghetto, si snoda pianeggiante in direzione Nord-Ovest; si continua senza deviare per circa 700 metri, fino al limite del bosco dove la strada finisce (volendo, è possibile arrivare fin lì con la macchina o con il pulmino). In questo punto è necessaria un po’ d’attenzione perché la segnaletica è piuttosto confusa.
Ignorata la traccia che si alza verso destra con segnavia DOL (Dorsale Orobica Lecchese), occorre segui- re i bolli rossi del sentiero 801 (sentiero della valle) che scende con moderata pendenza attraverso la faggeta. Continuando verso il basso si arriva al bordo di un vallone prativo dove, all’incrocio di alcuni sentieri, c’è una palina segnavia. Si prende verso destra il sentiero 801 e si attraversa la costa in direzione di un torrione roccioso. Una seconda palina è posta dopo il traverso, nel punto dove il sentiero DOL, che arriva dal crinale, si raccorda con il 571. Sceso il pendio un poco ripido, il sentiero costeggia le pendici boscose del torrione sul versante della valle Imagna. È questo un tratto di percorso molto panoramico, verso il basso la vista si allarga su tutta la valle; è singolare la prospettiva sulla Costa del Palio per il contrasto tra la dorsale prativa e il verde cupo del bosco sottostante, separati da una perfetta linea orizzontale. Sempre seguendo il segnavia 571, il percorso passa sul largo e ondulato crinale, rasenta una casa (apparentemente abbandonata), attraversa, fra monumentali faggi, un roccolo in disuso e, poco dopo, raggiunge le recinzioni dell’ex con- vento (1193 m; 1 h circa dalla partenza). Alle spalle del convento si trova un bel prato dove sostare. Ci si arriva in pochi minuti scendendo la breve rampa e ritornando verso il bosco dove una palina segnavia indica la continuazione del percorso 571 che in questo tratto rasenta il muro di cinta del fabbricato. Volendo raggiungere il passo del Pertüs, si supera il prato, si risale sul crinale e si continua su terreno facile passando tra annosi faggi fino a raggiungere due caselli di caccia. Più avanti il sentiero scende verso il sottostante passo, ma è un tratto da evitare perché ripido e malagevole.
Si ritorna, lungo il medesimo percorso, fino al convento, dove si prende una stradina sterrata in direzione Sud. Dopo circa 15 minuti, si vede, in alto a sinistra, l’albergo Pertüsino (1188 m), facilmente raggiungibile. Il piazzale antistante è un ottimo punto panoramico su Carenno e i laghi lecchesi e, all’orizzonte, sulla catena delle Alpi. Usciti dal recinto dell’albergo, si attraversa il prato e, seguendo il sentiero verso destra e oltrepassata la costa, ci si dirige verso un traliccio ben visibile dal quale si continua fino a un dosso dove c’è un piccolo capanno verde. Dal capanno, tenendo come punto di riferimento una bella casa che si trova più in alto, si risale, seguendo tracce di sentiero, il pendio prativo. Passando alla sinistra della casa, si giunge sulla sterrata nel punto d’inizio dell’escursione.

accesso stradale: 
Da Bergamo: Almenno S. Bartolomeo (Valle Imagna), Roncola S. Bernardo, Costa Imagna, strada per Valcava; dopo 2 Km deviare a destra per Pertüs. Km 37
tempo di percorrenza: 
2h 30’ (a/r)
località di inizio escursione: 
Forcella Alta (1331 m)
dislivello: 
circa 150 m
difficolta: 
Percorso idoneo per disabili senza particolari problemi di deambulazione. Sentieri anche più ripidi, a volte sconnessi e tempi di percorrenza più lunghi.
periodo_consigliato: 
Tutto l’anno in assenza di neve.
acqua sul percorso: 
No
punto di ristoro: 
Bar Ristorante Pertus Cristina e Paolo Tel. 035-865253
informazioni: 
Municipio di Carenno (LC); tel. 0341-610220. Comunità Montana (Calolziocorte); tel. 0341-621020