Dal 416, dalle parti del p.so del Demignone, un 300 mm ci avvicina l'aguzza punta del M. Gleno.

Ritratto di Max Lussana
Data scatto: 
Domenica, 18 Luglio 2010
Note: 
Dal 416, dalle parti del p.so del Demignone, un buon 300 mm ci avvicina l'aguzza punta del M. Gleno (sx), preceduta dalla tondeggiante anticima nota come "Glenino". Il 3° bollo dovrebbe essere il passo del Trobio (2700 m; fotografabile - sull'altro lato - anche dall'alta valle del Trobio). Esso "Si apre fra la punta orientale del Gleno e la cima del Trobio: mette in comunicazione la valle del Trobio con l’alta valle di Belviso. Di scarso interesse alpinistico, non è quotato né nominato dalle carte". Il percorso per raggiungerlo è descritto (dalla malga di Pila): "DIFFICOLTà: Escursionisti Esperti. DISLIVELLO: 694 m. dalla malga di Pila, TEMPO DI PERCORRENZA: 2 h 15’ dalla malga di Pila. Dalla malga di Pila si risale la mulattiera fino all’incontro del ramo che viene dal fondo valle, poi si sale direttamente e si valica il ruscello che scende in direzione del passo. Si rimonta il vallone che si restringe a canalone, con fondo talvolta coperto di neve, e di ganda, fino al valico". La citazione (ove si trova anche la descrizione per raggiungerlo dal rif. Curò) è tratta da: http://spazioweb.inwind.it/caibergamo/Guida/Gr_Barbellino_1.htm#3.%20Passo%20del%20Trobio%202700%20m.