EXTRA (senza neve: E, 1,10 h): salire al M. Sasna dal p.so della Manina.

Ritratto di Max Lussana
Data scatto: 
Domenica, 10 Febbraio 2013
Note: 
Il punto cui prestare ATTENZIONE (oltre ad avere "neve sicura" s'intende, se percorso in inverno) è l'attraversamento del CREPACCIO che si trova presto (presumibilmente formato dal crollo delle sottostanti vecchie miniere). I 2 - 3 libretti di escursioni da me consultati, raccomandano tutti di aggirarlo scendendo di un centinaio di metri sul lato scalvino... io, invece, l'ho sempre visto scavalcare (le 2 volte estate e inverno che sono salito al Sasna)... vedete un po' voi... CI SENTIAMO FORTUNATI?