Il grande forno fusore alla testata della val Venina. Con un 300 mm.

Ritratto di Max Lussana
Data scatto: 
Domenica, 24 Giugno 2012
Note: 
La valtellinese val Venina ha perso i suoi boschi per alimentare questo (e altri) forni fusori. Il minerale ferroso (Venina = vena, di minerale) veniva sottoposto ad un primo trattamento di purificazione, al fine di portare a valle meno peso. Questo forno, il più grande delle Orobie, è in buono stato di conservazione e merita sicuramente una visita (scendendo direttamente dal passo di Venina o, meglio, in un giro tipo: rif. Longo - p.so Cigola - p.so Brandà - forno fusore - p.so di Venina - rif. Longo OPPURE (parimenti bello): Carona - rif. Longo - p.so di Venina - forno fusore - p.so dello Scoltador - lago di Publino - p.so di Publino - val Sambuzza - Carona.