Sentiero 543: Casnigo (SS. Trinità) - Monte Farno

Italiano
Zona orobie: 
Difficoltà escursionistica: 
Tempo andata: 
02:00
Tempo ritorno: 
01:30

Dalla località Cornello parte il sentiero che porta al Monte Farno, utilizzato nella prima parte come sentiero attrezzato, e si sale nel bosco sino al santuario della SS. Trinità. Una sosta è d’obbligo per ammirare da un terrazzo naturale il paesaggio della Media Valle Seriana e la catena delle Prealpi Orobiche. Gli amanti dell’arte possono ammirare all’interno della chiesa alcuni affreschi quattro - cinquecenteschi ed il gruppo statuario in terracotta policroma composto da cinque statue (Madonna con Bambino, S. Giuseppe e i Re Magi). Lasciata la SS. Trinità si può prendere a sinistra la carrareccia per la Madonna d’Erbia, oppure a destra un comodo sentiero. Ad un bivio, una freccia segnaletica ci indirizza verso la sinistra orografica della Valle Sponda. Proseguendo sulla carrareccia, si giunge a una piccola sorgiva chiamata fontanì “Scasce”, poco più avanti sorge il santuario della Madonna d’Erbia. Una volta presa la deviazione si sale prima su una costa erbosa e poi, immersi nel bosco seguendo un sentiero ben tracciato, sino al bivio per il Pizzo di Casnigo (sentiero 542). Qui si incontrano gruppi di cascine, una volta vere e proprie frazioni abitate tutto l’anno da famiglie di contadini, ora trasformate in seconde case. Il paesaggio cambia rapidamente tra prati coltivati a foraggio e prati magri, il bosco si è trasformato in boscaglia composta da ginepri e bassi faggi. In località Lago una sosta consente di ammirare il paesaggio della valle, questo è l’ultimo agglomerato di case prima di raggiungere il Monte Farno dove si incrocia il sentiero 542 e ci si immette sul sentiero 545.

Bibliografia
Profilo altimetrico
Fotografie
Visualizza la mappa