Rifugi e bivacchi

Nel periodo invernale e primaverile è consigliabile telefonare al gestore del rifugio per avere conferma dell'apertura e per verificare le condizioni dell'innevamento del sentiero di accesso.

Baita Lago Nero

La Baita Lago Nero si trova sulle rive del lago Canali a 1997 m di quota, nella zona dei laghi d'Aviasco. E' una parte delle Orobie ricca di bacini artificiali (lago Nero, lago d'Aviasco, laghi Campelli, lago Cernello e lago Sucotto) e di belle montagne non troppo impegnative quali il Monte Cabianca ed il Monte Pradella. Inoltre la Baita è meta facilmente raggiungibile da altri  rifugi quali il Laghi Gemelli e il Calvi, permettendo così una varietà di escursioni in ambiente particolarmente suggestivo. E' gestita dalla Sottosezione CAI di Ardesio Alta Valle Seriana.

 

Per informazioni: clicca qui

Italiano

Baita Monte Alto

La "Baita Monte Alto" è posta a 1380 m di quota in una zona tranquilla e panoramica ed è gestita dalla Sottosezione CAI Valgandino.
L'ambiente è punto di arrivo e di partenza per itinerari escursionistici facili e molto gratificanti per famiglie e gruppi di Alpinismo Giovanile, nonché punto di appoggio per lunghe traversate.
Dall'esterno della Baita lo sguardo può spaziare a 360° con la visione delle vicine Alpi Orobiche e Bresciane fino al lontano Adamello. La Baita è raggiungibile attraverso numerosi itinerari e si trova al centro della traversata tra i pizzi della Valgandino.

Offre ospitalità, cucina calda e taglieri di prodotti tipici.

 

                                                                                 Per informazioni: clicca qui

Italiano

Baita Nembrini

La Baita Nembrini è situata  sul versante nord del Monte Alben, ai piedi della ripida parete del Torrione Brassamonti.

 

Per informazioni : clicca qui

Italiano

Bivacco Citta' di Clusone

Il bivacco Città di Clusone è posto a 2085 m di quota, in posizione spettacolare di fronte alla severa bastionata meridionale del massiccio della Presolana. Situata nei pressi della Cappella Savina, la preesistente struttura in lamiera è stata sostituita ad agosto 2015 con una modernissima struttura in legno ricoperto di lamiera.

Italiano

Bivacco Frattini

ll Bivacco Aldo Frattini, situato nel comune di Valbondione (BG) è una costruzione in metallo di 3,5 x 2,5 metri circa posizionata dal CAI di  Bergamo  sulla cresta che divide la Valsecca dalla valle dei Piani del Campo, subito sotto il Passo di Valsecca. La costruzione, posizionata sul terreno e stabilizzata con assi di legno e tiranti in acciaio, è inoltre fissata con delle funi sui lati.

Italiano

Bivacco Zamboni

Aperto tutto l'anno, ne è consigliata l'accessibilità da aprile a novembre; recentemente ristrutturato da ERSAF e dato in gestione al CAI Alta Valle Brembana, il Bivacco Alberto Zamboni (m 1995) si trova nella Foresta di Lombardia Azzaredo-Casù che è costituita in prevalenza da un grande pascolo

Italiano

Rifugio Albani

AlbaniPassare una notte al rifugio Luigi Albani (quota 1939 m) significa assaporare da vicino il fascino magnifico che le pareti della Presolana sono in grado di trasmettere. Il bianco e verticale calcare che la costituisce varia di tonalità al variare del colore del cielo: abbagliante di giorno, infuocato al tramonto, oscuro e suggestivo prima di un temporale.

Italiano

Rifugio Alpe Corte

Il rifugio (a quota 1410 m), facilmente accessibile dal paese di Valcanale, è immerso in una splendida pineta al cospetto di severissime pareti dolomitiche in un ambiente dei più suggestivi. Oltre ad essere la prima tappa del Sentiero delle Orobie Orientali, il rifugio è anche preziosa base d'appoggio per raggiungere la zona del lago Branchino o per interessanti itinerari scialpinistici.

Italiano

Rifugio Antonio Curò

La conca del Barbellino è senza dubbio l'area escursionisticamente più interessante di tutte le Alpi Orobie, per la presenza di tutta una serie di bellissime e non troppo impegnative vette, a quote che spesso sfiorano i 3000 m.

La zona fa parte della riserva naturale Belviso-Barbellino e pertanto la fauna alpina pregiata, specialmente nelle conche più appartate, è molto abbondante. Il rifugio Curò (1915 m) è conosciuto dagli appassionati anche per l'immediata vicinanza delle famose Cascate del Serio che, con un triplice salto di oltre 315 metri, sono le più alte d'Italia e le seconde d'Europa.

Per informazioni: clicca qui

Italiano

Rifugio baita Cassinelli

Il Rifugio "Baita Cassinelli", posto a 1568 m di quota, è di proprietà del comune di Castione della Presolana. Nei tempi andati la Casera è sempre stata occupata dai malghesi nel periodo estivo. Completamente rifatta (compresa l'ampia cisterna) negli anni '60, nel 1968, dopo la costituzione del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino di Clusone, alcuni locali della struttura furono assegnati come magazzino al sodalizio, per i soccorsi in Presolana. Il Comune l'ha assegnata alla locale Sottosezione Carlo Medici del CAI di Clusone, che la gestisce in proprio, aprendola nella bella stagione.

Dal dicembre 2013 è stato "promosso" da baita sociale a rifugio.

Per informazioni: clicca qui

Italiano

Pagine