Sentiero 531: Nese (Alzano L.) - Salmezza (Selvino)

Italiano
Difficoltà escursionistica: 
Tempo andata: 
03:00
Tempo ritorno: 
02:30

Ci sono due possibilità per raggiungere la Filaressa, ossia partire dalla Località Busa di Alzano Lombardo  oppure raggiungendo in automobile Monte di Nese (800 m), soluzione senz’altro più breve e comoda. Chi preferisce risalire a piedi trova il via alla santella di via Fornaci, da cui si sviluppa una piacevole mulattiera che, attraverso il bosco ed incrociando in più punti la strada asfaltata, raggiunge Monte di Nese. Il tratto iniziale si snoda tra i boschi cedui e prati; successivamente corre fra i prati, pascoli ed incolti. A circa metà percorso si incontra la frazione Burro, dalla quale già lo sguardo spazia verso la pianura e in alto, verso la nostra meta. All’altezza di Burro si incrocia anche il sentiero 532 proveniente da Olera. Una volta entrati in  Monte di Nese (1 h dalla partenza) si raggiunge l’imponente chiesa e, poco oltre, il sentiero per il Monte Filaressa. Alla chiesa c'è buona possibilità di parcheggio, utile per quanti hanno deciso di evitare questa prima parte. In breve si raggiunge il Forcellino, con relativa chiesetta e ampio panorama sulla Media e Alta Val Brembana e incrocio con il sentiero 533 diretto verso il Canto Basso e Alto da un lato e Salmezza dall’altro. Si risale sulla destra, attraversando pascoli e prati incolti, costeggiando la Filaressa (1033 m, breve salita abbastanza esposta che devia dal percorso segnato) e ci si inerpica verso il Costone, da cui si gode di una bella veduta panoramica sulla pianura bergamasca e sulle montagne lecchesi. Superato infine il Fontanì di Cop, il tracciato scende verso il minuscolo borgo rurale di Salmezza (1127 m), che ha dato probabilmente i natali al pittore Enea Talpino.

 

Bibliografia
Profilo altimetrico
Fotografie
Visualizza la mappa