Apertura rifugi primavera/estate 2015

RIFUGIO ALPE CORTE:

fino al 7/6 festivi e prefestivi e dal dal 13/6 al 27/9 aperto tutti i giorni
RIFUGIO CURO':

fino al al 31/05 festivi e prefestivi e dal 01/06 al 30/09 aperto tutti i giorni

RIFUGIO BAITA CASSINELLI:

maggio festivi e prefestivi, dal 1/6 al 13/9 aperto tutti i giorni
RIFUGIO BRUNONE:

dal 01/05/2015 al 13/06/2015 festivi e prefestivi e dal 20/06/2015 al 13/09/2015 aperto tutti i giorni
RIFUGIO CALVI:

fino al 07/06 festivi e prefestivi e dal 13/06 al 13/09 aperto tutti i giorni
RIFUGIO LONGO:

dal 01/05 al 22/06 festivi e prefestivi e  dal 28/06 al 14/09 aperto tutti i giorni  
RIFUGIO GHERARDI:

fino al 07/06 festivi e prefestivi. Dal 25/04 al 03/05 e dal 13/06 al 13/09 aperto tutti i giorni
RIFUGIO LAGHI GEMELLI:

dal 01/05 al 07/06 festivi e prefestivi e dal 13/06 al 13/09 aperto tutti i giorni
RIFUGIO ALBANI:

dal 13/06 al 13/09 aperto tutti i giorni
RIFUGIO MERELLI AL COCA:

dal 30/04 al 07/06 festivi e prefestivi e dal 13/06 al 13/09 aperto tutti i giorni
RIFUGIO TAGLIAFERRI:

dal 01/05 al 07/06 festivi e prefestivi e dal 13/06 al 20/09 aperto tutti i giorni






Avviso percorribilità sentieri

ATTENZIONE: queste sono le segnalazioni ricevute riguardo la percorribilità dei sentieri. Sicuramente anche altri percorsi potrebbero avere tratti danneggiati, nel caso vi preghiamo di segnalarlo. Grazie.

  • Il sentiero 736 risulta impercorribile a causa delle numerose piante cadute.
  • Il sentiero 594 è chiuso con ordinanza comuale pochi metri dopo la partenza a Pregalleno (S. Pellegrino). Non è nota la data fine lavori (segnalazione del 5 gennaio 2015).
  • Il sentiero n°522 (Gazzaniga - Ca dei Spì) è intransitabile causa numerose piante cadute  (aggiornamento del 17 ottobre 2014).
  • Il sentiero n°270 (Roncobello - Baite di Mezzeno - sentiero "Gilberti") non è percorribile, ci sono numerose piante non aggirabili a causa del terreno scosceso.
  • Il sentiero n°208 nel tratto compreso tra il Lago del Prato e la diga di Fregabolgia è inagibile per i numerosi smottamenti e alberi caduti, non percorrerlo !
  • Il sentiero n°421 il tratto che percorre la ripida abetaia che precede l'arrivo ai ruderi della baita Ezendola è assolutamente impraticabile per la presenza di numerosissimi alberi sradicati e zone franate. 


 

Guida escursionistica "I SENTIERI E RIFUGI PORTE APERTE SULLE BELLE OROBIE"

E' stata presentata nelle scorse settimane al Palamonti la guida "I SENTIERI E RIFUGI PORTE APERTE SULLE BELLE OROBIE".

Nasce da un progetto comune dell'Unione Bergamasca Sezioni e Sottosezioni CAI con il sostegno della Fondazione Comunità Bergamasca e del Parco delle Orobie Bergamasche.

Nelle 56 pagine che la compongono sono descritti i 4 itinerari di lunga percorrenza più noti delle montagne bergamasche:

  • il Sentiero delle Orobie occidentali
  • il Sentiero delle Orobie Orientali
  • l'Itinerario naturalistico Antonio Curò
  • il Periplo della Presolana

Per quanto riguarda il Sentiero delle Orobie occidentali è finalmente descritto il percorso "ufficiale" e completo, infatti per le ultime tappe erano già utilizzate varianti ed era doveroso fare chiarezza.

Relativamente al Sentiero delle Orobie orientali vengono descritte alcune possibili varianti che anticipano le novità del tracciato previste per il prossimo anno.

Viene infine descritto con chiarezza un percorso che sta già diventando un classico, il Periplo della Presolana. La nuova segnaletica che guida lungo tale percorso si sta posando in queste settimane.

Numerose ed aggiornate le informazioni anche sui rifugi CAI delle Orobie.

La guida si può scaricare liberamente in PDF da questo sito, oppure chi volesse la copia cartacea (libretto) la può acquistare presso le Sezionie Sottosezioni CAI bergamasche al costo di 2,00 €

copertina

I sentieri e rifugi porte aperte sulle belle Orobie

Comunicazioni

Lombardia, il Consiglio Regionale ha approvato la legge che consente lo svolgersi di manifestazioni di mezzi motorizzati sui sentieri

Il Presidente del CAI Lombardia Renata Viviani ha espresso grande amarezza per la decisione e ha ringraziato quelli che hanno firmato la petizione on line lanciata ad hoc (+ di 42.000 firme)

“Oggi è un triste giorno per i boschi e i sentieri della Lombardia. Purtroppo il PDL 124 ora è legge. Grazie a quanti ci hanno creduto, comunque”.

Sono queste le parole che il Presidente del CAI Lombardia Renata Viviani ha postato questo pomeriggio (8 luglio 2014) sulla pagina Facebook del Gruppo regionale. Da oggi infatti i Comuni lombardi possono autorizzare lo svolgimento di manifestazioni che prevedono l'utilizzo di mezzi a motore su sentieri, mulattiere e boschi.

Al telefono la Viviani ha espresso “grande amarezza per la decisione presa dal Consiglio regionale, che indica una direzione che va controcorrente ad altre che la Regione sostiene di stare seguendo”.
Il Presidente del CAI lombardo sottolinea come il CAI da dieci anni non riesca ad avere credito per l'approvazione di una legge sui sentieri che tuteli l'ambiente e la fauna che lo popola, “invece la lobby delle moto in poco tempo è riuscita a far approvare una legge che risponde pienamente ai loro interessi. Ora cercheremo di incidere il più possibile nella stesura del regolamento”.

Prendiamo atto della sconfitta – conclude la Viviani – nonostante il sostegno arrivatoci da tanti cittadini (la petizione on line lanciata ad hoc ha raggiunto le 42.000 firme n.d.r.), la coesione dimostrata da tante associazioni ambientaliste che si sono unite contro il disboscamento e la circolazione dei mezzi motorizzati sui sentieri”.

Lorenzo Arduini

 ________________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 

Un ricco catalogo di carte disponibili sul pc e sullo smartphone per gli escursionisti

Portale geografico delle Orobie

Logo

Un portale pensato per chi va in montagna

Una guida virtuale, semplice e chiara, alle Alpi Orobiche: sentieri, rifugi, itinerari, fotografie, dal Monte Resegone alla Val di Scalve, dal crinale con la Valtellina alla piana di Bergamo.

Mappe, per pianificare le proprie escursioni

Mappa

Il sistema WebGIS consente di visualizzare sentieri e ascensioni su diverse basi cartografiche: mappe intelligenti, che è possibile interrogare per ottenere informazioni su quello che si sta guardando.

Da ogni pagina, cliccando sul segnale "Mappa", è possibile visualizzare la posizione geografica del contenuto consultato.

Come funziona

L'interfaccia del portale è semplice e intuitiva, ma se si vogliono conoscere tutte le funzionalità disponibili è possibile consultare la pagina delle istruzioni.Aiuto